MELA

5x1000 – USCITE LE LISTE 2018 e 2019

Luglio 24, 2020

A seguito della petizione portata avanti da Assif e da tante Organizzazioni Non Profit che chiedevano a gran voce la pubblicazione e la conseguente erogazione dei proventi 5x1000 relativi al 2018 e 2019, il Governo a fine Maggio aveva rilasciato liste 2018 e finalmente pochi giorni fa sono state rese note anche quelle 2019.

Un grande aiuto per tutte quelle realtà che il Covid ha messo in difficoltà e che potranno contare su una doppia erogazione del 5x1000.

A livello di analisi, invece, dopo molti anni le Organizzazioni potranno valutare gli effetti della Campagna senza una discrasia di 2 anni, potendo capire le azioni che hanno funzionato e calcolando il corrispettivo ROI.

Nicola Bedogni, presidente Assif, ha raccontato l’analisi dei dati 5x1000 relativi all’anno 2018 in questa intervista.

Buona visione e buona analisi!

 

 

MELA

5x1000 – CASE STUDY FONDAZIONE MILAN

Giugno 14, 2020

Quest’anno tutte le campagne 5x1000 hanno segnato uno slittamento di qualche mese proprio in virtù delle nuove scadenze emanate dal Governo per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi a seguito dell’Emergenza Sanitaria. 

Nonostante lo slittamento, la campagna 5x1000 rappresenta sempre un buon momento per aumentare la propria brand awareness e conseguentemente la base di firmatari.

Lo sa bene anche Fondazione Milan che quest’anno ha voluto affidarci il restyling della campagna 5x1000 e la gestione integrata tra canali social (Facebook e Linkedin) e Google Ads.

Nasce così la campagna #FammiUnAutografo.

 

MELA

REALE E VIRTUALE: GLI EVENTI DI RACCOLTA FONDI CAMBIANO VESTE (MA NON SOSTANZA)

Maggio 30, 2020

Da sempre gli eventi di raccolta fondi sono uno degli assi portanti della raccolta fondi di tante Organizzazioni Non Profit. Eventi che coinvolgono migliaia di volontari, animano piazze e teatri, raccolgono fondi e fanno conoscere a tante persone l’operato di tante realtà italiane e non. Concerti, aste, lotterie, banchetti, tutto è fermo.Vietata ogni forma di assembramento e di contatto, tratti salienti di ogni evento di raccolta fondi.

Ecco allora che tantissime realtà si pongono diverse domande: Come possiamo fare? Come possiamo cambiare veste a ciò che abbiamo sempre fatto senza mutarne la sostanza?

Sono nate tante iniziative per sopperire al contatto fisico senza disattendere i donatori e conseguentemente perdere donazioni.

AIL ha reso virtuale le sue oramai consuete Uova di Pasqua (qui Luisa Clausi di AIL Roma racconta come hanno fatto), Antoniano ha creato una Charity Dinner virtuale in collaborazione con Emporio Armani Ristorante (leggi come si svolgeva l’evento) oppure Fondazione IEO che per la campagna #NessunoRestaIndietro ha coinvolto la cantante Arisa in un concerto su Instagram per raccogliere fondi.

Tanti modi diversi per non fermarsi e ripensare la propria raccolta fondi!

MELA

LE AZALEE AIRC e AMAZON: COME REIVENTARE L’EVENTO DI PIAZZA AL TEMPO DEL COVID.

Maggio 12, 2020

Non c’è Festa della Mamma senza le Azalee di Fondazione AIRC.

A Maggio siamo abituati a vedere nelle nostre città decine di banchetti e volontari che scendono in piazza per raccogliere fondi per la ricerca incontrando migliaia di donatori.

Quest’anno il Covid 19 ha stravolto qualsiasi tradizione e ci ha costretto a ripensare tantissime attività quotidiane e anche di raccolta fondi.

Ma la forza sorprendente di tutto questo è nel non fermarsi di fronte all’ostacolo per cui “se Maometto non può andare alla montagna, la montagna va da Maometto” e quindi le Azalee della ricerca hanno viaggiato fino a raggiungere le nostre case grazie alla partnership di Fondazione AIRC con Amazon.

E così anche quest’anno la ricerca sul cancro potrà contare sui tanti donatori che sceglieranno di spedire ai propri cari vicini e lontani l’Azalea.

Mela, che collabora con Fondazione AIRC nella realizzazione dei materiali per il piano editoriale social, anche in questa occasione era presente. Guarda qui!

MELA

I FUNDRAISERS CHIEDONO AL GOVERNO DI SBLOCCARE LE LISTE E I PROVENTI DEL 5x1000

Aprile 19, 2020

È un momento difficile per tutti.

E anche il Terzo Settore, attualmente in prima linea con tante Organizzazioni che si sono mobilitate per far fronte all’emergenza e stare vicino a chi è più fragile, ha bisogno di sostegno e aiuto.

Ecco perché Assif ha lanciato una petizione per chiedere che siano sbloccate le liste del 5x1000 2018 e 2019 con la conseguente erogazione dei fondi che permetterebbe alle Organizzazioni Non Profit di fronteggiare questo duro momento.

Per firmare la petizione https://bit.ly/2WYUMcb

Di seguito riportiamo il testo del comunicato stampa di Assif:

“ASSIF ha promosso una petizione e chiesto all’esecutivo di sbloccare immediatamente i proventi del 5xmille relativi alle dichiarazioni dei redditi 2018 e 2019. Il Terzo Settore, come ha sottolineato il presidente Nicola Bedogni, è un asset che va sostenuto allo stesso livello delle imprese. Per questo è importante sbloccare un miliardo di euro, che gli italiani hanno già destinato alle organizzazioni non profit in modo che, grazie a tali erogazioni, le organizzazioni possano far fronte a questa emergenza e continuare le loro attività. Le Organizzazioni non profit, a differenza di altri soggetti, non hanno una capitalizzazione né fondi di garanzia sufficienti per affrontare una crisi economica improvvisa come quella attuale. L’emergenza epidemiologica, che sta mettendo a dura prova la vita di tutti, rischia di mettere in ginocchio molte realtà non profit e quindi di aggravare la tenuta sociale ed economica del Paese. Assif, facendosi interprete delle drammatiche condizioni di difficoltà che stanno attraversando le organizzazioni non profit e i loro operatori, chiede a gran voce che il governo sostenga con azioni concrete il terzo settore, così come stanno facendo molti soggetti della filantropia istituzionale. “Il Presidente Conte in Parlamento” ha concluso Bedogni – “ha dichiarato che uno degli obiettivi primari dell’esecutivo è lo snellimento della burocrazia. L’uscita delle liste dei beneficiari del 5 per mille, andrebbe esattamente in questa direzione e porterebbe beneficio a tutta la società”.

MELA

LEAD GENERATION IN TEMPI DI CORONAVIRUS – CASE STUDY FONDAZIONE UMBERTO VERONESI

Aprile 14, 2020

In questo tempo di cui tutto è incerto e sospeso, è molto difficile per le organizzazioni capire quali azioni di raccolta fondi possono dare un maggiore riscontro sia in termini di raccolto sia in termini di acquisizione. Proprio in questi giorni stiamo lavorando a fianco di Fondazione Umberto Veronesi nell’ideazione e nella gestione di una Campagna di lead generation con gift in kind digitale.

Sono giornate in cui siamo bombardati da parole come virus, ricerca, contagio, vaccino...

Termini molto familiari alla Fondazione che da anni si impegna nella ricerca scientifica per trovare cure a malattie che ancora sono senza.

Da qui nasce la volontà di creare un percorso, tutto digitale, che portasse la Fondazione a comunicare non solo la propria mission ma potesse, al contempo, acquisire donatori sensibili alla causa targetizzati per interesse, geolocalizzazione e caratteristiche socio demografiche desiderate.

Visto che il tempismo era parte fondamentale della riuscita della campagna, abbiamo sfruttato come gift un quaderno scientifico già esistente, creando una strategia integrata di promozione sui social che potesse portare l’utente a compiere i seguenti step:

  • Lasciare i propri dati

  • Scaricare il materiale informativo.

A seguito di questo primo contatto, il prospect è stato inserito in un FUNNEL DEM integrato con una chiamata telefonica di warming e degli SMS di ribattuta.

MELA

FUNDRAISER per gli OSPEDALI:
insieme nell’emergenza COVID 19

Marzo 29, 2020

C’è un vecchio detto che dice: “L’unione fa la forza”.
Una forza enorme è nata dall’unione di più di 30 fundraiser volontari che in questo momento di estrema emergenza si sono uniti per aiutare gli ospedali e le struttura sanitarie nel fronteggiare l’emergenza generata dal Covid-19.
E come lo stanno facendo? Con un attento lavoro di verifica e supporto delle tante, tantissime campagne di raccolte fondi spontanee che sono nate in questi giorni sulle piattaforme online sull’onda dell’eco mediatico di quella di Chiara Ferragni e Fedez.
L’iniziativa, nata da Job4Good e patrocinata da Assif, consiste in un servizio di consulenza pro-bono a sostegno diretto degli ospedali.

Per maggiori informazioni potete consultare il sito https://fundraiserpergliospedali.it

MELA

EMERGENZA COVID 19
Il Tuo Kit di Fundraising per non fermarti.

Marzo 22, 2020

L’emergenza che stiamo vivendo ha obbligato tutti noi a fermarci e a ragionare su percorsi alternativi ai tradizionali canali di comunicazione con i vostri donatori.
Creare soluzioni è sempre stato il nostro lavoro e oggi più che mai abbiamo ritenuto urgente e necessario trovare e condividere risposte efficaci, mettendo in campo la
nostra creatività e l’approccio multicanale che ci hanno sempre contraddistinto.
E nel cercare soluzioni abbiamo guardato alle risorse che possiamo sfruttare, le abbiamo potenziate e abbiamo sviluppato strategie alternative, capaci di arrivare a “domani”, quel domani che tutti noi non vediamo l’ora di vivere, ancora più forti.

Ne è nato un vero e proprio Kit di Emergenza nel quale trovare strumenti utili e innovativi per sviluppare azioni di raccolta fondi che puntano all’acquisizione e alla retention dei donatori, utilizzando modi tradizionali ma anche nuovi strumenti come il F2F 2.0.

Curioso di conoscere il nostro kit? Contattaci!